Chi siamo

Valentina  Cardone in arte Vamayca

Autrice del racconto "La vecchia città del nord" e Curatrice

Sono un'anima creativa. Devo toccare con le mie mani, e devo creare. Sono un'anima antica. Una strega a piedi scalzi, che guarda il cielo e si inebria della Luna. Annusa un’esistenza colma di bellezza e si inoltra nei meandri di un’io libero. I miei piedi scalzi divengono radici, si insinuano nel cuore della Terra. Il mio spirito si alimenta dell’energia della Madre, rigenerando la propria sacralità con quella del cosmo. Mi perdo in un universo divino e mi ritrovo sul sentiero della mia anima a cantare assieme alle mie antenate in un cerchio miracoloso che racchiude la nascita, la vita, la morte, la rinascita. Brucio di passione come un Fuoco indomabile Volo in alto oltre l’Aria impalpabile Mi immergo in Acque pure E cammino scalza su una Terra Sacra. Amo viaggiare. La natura e la Madre Terra. Amo creare, condividere, donare. Amo l'energia, il potere del femminino ed il divino in tutte le forme viventi. Mi interesso di antiche tradizioni pagane e sciamaniche, e le adopero nella mia vita. Lavoro con le energie grazie alle esperienze e agli studi da autodidatta riguardanti la sfera olistica ed energetica. Faccio attualmente parte e sono guida di un gruppo di consapevolezza del femminile e sono sostenitrice delle tradizioni antiche pre-cristiane Amo la natura. I film e la lettura. Adoro incondizionatamente il mio cane e l'Autunno.

Carin Gentile

Curatrice

Organizzo e coordino eventi, realizzo piccoli siti internet ed amo realizzare cose nuove, e soprattutto imparare cose nuove.
Incontrare e collaborare con Valentina, riuscire a portare a termine questo progetto, aiutare le altre donne, ed organizzare nuovi futuri progetti, ha risvegliato in me qualcosa di diverso e da quando mi si è aperto questo mondo hanno iniziato ad aprirsi varie possibilità nella mia vita, che spero aiutino anche gli altri...

Laetitia

Autrice del racconto " Il mio nome: Strega "

Mi chiamo Letizia, sono originaria di Napoli pur vivendo adesso in Toscana. La mia, potremmo chiamarla rinascita, è avvenuta circa un anno fa. Durante un periodo burrascoso e buio della mia vita. Le circostanze ed i segnali che l'universo mi inviava, pian piano hanno fatto breccia nella mia mente. In modi molto, come dire, curiosi, sono venuta a conoscenza ed in contatto col paganesimo. Pur sentendomi come un pesce fuor d'acqua la sensazione che ho provato dal primissimo momento è stata quella di "finalmente sono a casa" Da lì poi ho conosciuto persone che mi hanno indirizzata su quali libri leggere o studi fare. Il mio cammino è ancora lungo, ma più lo percorro, più mi si apre un mondo pieno di verità. Non so dove arriverò, fatto sta che una volta trovato il posto che ti da tutto quello di cui il tuo spirito ha bisogno, non torni più indietro. Vai solo avanti, più fiducioso e forte di prima. Namastè

Ilenia Plum

Autrice del racconto " Anita"

Sono nata nel gennaio del 1989, in una porzione di terra, fra Como e Lecco, chiamata Brianza. Il paesaggio è verdeggiante, circondato dalle stesse montagne di cui parla anche il Manzoni e costellato di piccoli graziosi laghi. Amo il mio luogo di origine, mi piace percorrere i sentieri nei boschi, godere dei riflessi del sole sull'acqua e girare per vicoli stretti che profumano di passato, di storie d'amore, di amicizie, di liti, di notti insonni e di speranza. Ci sono muri ed edifici che hanno vissuto diverse epoche ed il territorio è disseminato di piccole chiese antiche e caratteristiche. Poi ci sono le persone anziane, mia nonna era una di quelle, che chiamano ancora certe particolari zone della città e le frazioni circostanti con i nomi di un tempo. E' per rendere onore a queste radici e alla saggezza semplice e buona di chi non c'è più che ho deciso di ambientare qui il mio racconto. Forse molti non lo sanno, ma a Como vi fu un tribunale dell'Inquisizione parecchio attivo. Anita, la protagonista, l'ho “incontrata” poco più di un anno fa, durante una meditazione sulle vite passate. In seguito mi sono dimenticata di lei, fino a che non ho avuto l'opportunità di raccontare questa vicenda. Ogni luogo di cui parlo esiste veramente. Sono entrata in ogni chiesa, ho osservato ogni quadro ed i riferimenti storici non sono casuali. Non posso dire che le persone di cui scrivo siano altrettanto reali, ma frase dopo frase per me lo sono divenuti. Anita mi ha permesso di ripercorrere momenti preziosi con lei e imparare moltissimo. Quasi ogni giorno, sin da quando ero bambina, mi trovo a passare per la località di Bindella, che ha dato i natali alla mia famiglia paterna e che un tempo era nota come Cassina Mariaga e ogni suo angolo é collegato, per me, a un ricordo felice. Ora, dopo la rievocazione degli avvenimenti del 1629, tutto é permeato di nuove emozioni e memorie.

Valentina Contessi in arte Morgana

Autrice del racconto " Annabella "

Sono una donna, sono una mamma, una strega e sacerdotessa, sono una naturopata, una persona in cammino, sono una dea...sono tutto e sono niente! Sono una persona come tante, che nel rapporto con la Natura ha trovato la propria via, il proprio modo di esprimersi. La magia è diventata parte integrante della mia quotidianità, in modo semplice, spontaneo. Il mio percorso è stato ricco e tortuoso, mi ha portato ad analizzare molte religioni diverse, incuriosita dalle tante cose in comune che si possono ritrovare. Sono tuttora molto curiosa e sempre affascinata dal conoscere altre realtà, prendendo ciò che sento come vero e come mio, lasciando andare ciò che non mi appartiene. Col mio lavoro ho potuto trovare la vera espressione di tutto il mio sentire e ho creato la naturopatia esoterica, un metodo che unisce le antiche sapienze con le moderne ricerche scientifiche. Amo prendermi cura degli altri e poter essere, nel mio cammino, una luce anche per loro. Scrivere è uno dei modi che preferisco per entrare in contatto con la mia parte divina. È un qualcosa che mi riesce in modo naturale e che mi regala sempre grandi soddisfazioni. Soffermarmi sul periodo dell'Inquisizione ha sempre rappresentato per me una nota dolente: sentivo sempre una sorta di repulsione, un qualcosa che dentro mi diceva "stai lontana!". Probabilmente, come molte di noi "streghe moderne" ho un vissuto che mi ha portato a soffrire in quel periodo nero e ne porto ancora addosso le cicatrici, anche se invisibili. Accettare questo compito di scrivere una storia è dunque stata una vera e propria sfida. Che mi ha fatto bene. In un certo senso mi ha guarita, mi ha liberata, mi ha ricordato che il passato è maestro, anche nel dolore, soprattutto nel dolore. Il messaggio che emerge dalla mia storia è semplice e chiaro, e si riassume in una sola parola: Amore. E non credo che occorra aggiungere altro, parla da sé.

Rosa Palmieri in arte Anita Rose

Autrice del racconto " Il vento del nord – le sette notti "

Per chi mi leggerà, sono Rosa, una writer solitaria a cui piace non definirsi troppo, questo semplicemente per permettermi di scoprire nuove cose di me stessa.
Attraverso la natura ho riscoperto il mio essere dea
Attraverso la scrittura ho ricordato il potere dell'auto-guarigione
Amo i colori, il paesaggio e la musica
Uso la voce nel canto oltre che l'inchiostro nelle vene per esprimere le mie emozioni
Sono un ariete testarda e pioniera, amo gli inizi e vivrei di quelli, ma la vita mi ha insegnato a concretizzare i progetti per sentirmi veramente realizzata, cosicché tutto sia in equilibrio dentro e fuori di me
Sono anche un ascendente sagittario e come tale la mia mente é aperta, mi piace molto lanciare nuove freccie infuocate
verso il firmamento per fare luce anche in lontananza, correre follemente come un cavallo allo stato brado mi permette di assaporare la libertà,come le piume nel vento.
La mia passione mi ha permesso di scrivere un libro che a breve verrà pubblicato attraverso un nickname che ha tutta una sua storia,ma a parte questo mi piacciono anche i lavori manuali
Amo la creatività in senso più ampio, quella fatta semplicemente di colori e sfumature
Creo oggetti artigianali, in particolare usati per divinare
Mi sento una esploratrice di cose nuove, da sperimentare, da accogliere dentro di me
Ho la luna in cancro e questo mi permette di comunicare con il mio femminile in profondità
Come potete notare sono appassionata anche di astrologia
Mi piace guardare il cielo e puntare il dito, non per giudicare, ma per ammirare l'immenso che mi sovrasta
Sono una consulente informatica e cerco di usare questo aspetto molto più terra e materiale per poter divulgare quello che sono
e quello che mi sento di esprimere anche con il web.
Ho una pagina internet chiamata Il Tempio dell'Oracolo, ed un gruppo chiuso dal nome "Templo de los Suenos"
La vita mi ha portato a fare diverse esperienze e di lavoro su me stessa con vari seminari e corsi, ho imparato che la pratica è necessaria perché la mente tende ad accumulare informazioni e a volte a limitarci
Sono semplicemente Rosa e spero di farvi entrare nel mio racconto, come se foste voi stessi in quel bosco, insieme a me, mano nella mano e occhi negli occhi
Siamo dee, streghe, il nulla ed il tutto, senza nome o mille nomi, donne con una luna di troppo ed un sole in meno.

Cristina Graziosi 

Autrice del racconto " Inquisizione "

Sono nata ben ventiquattro anni fa, ad Anagni e credo che questo abbia influenzato il mio particolare amore per la storia, il mondo esoterico e la lettura, che poi col tempo, mi hanno anche portato a scrivere. Passioni che coltivo da quando sono bambina e non ho intenzione di abbandonare. Sogno di aprire una taverna, dove cucinare prodotti tipici del mio meraviglioso paese, perché credo che le tradizioni siano importarti e non vadano dimenticate.

Marta Helmuth

Autrice del racconto " Sambuco "

Mi chiamo Marta, sono nata ai tempi in cui le persone credevano negli ideali e ne porto dentro un soffio che non muore mai. Mia madre ama la terra e mio padre ama il cielo; io diedi al mondo una stella. La linea del tempo si confonde e si perde in antiche memorie, navigando lungo le coste lontane dei mari del nord, dove la mia storia ebbe inizio. Amo coloro che comprendono e condividono i saperi del mondo, mi piace chi crede in alternative possibili e seguo i segnali che arrivano a me. Esprimo me stessa attraverso racconti perduti, donandoli a tutti coloro che abbiano voglia di ascoltare...

Valter Blues

Autore del racconto " The Run "

Mi chiamo Valter e sono nato lupo.
Ho iniziato la mia vita correndo attraverso i boschi ed ho proseguito tracciando il mio sentiero tra gli alberi, visitando i luoghi del mondo; sono nato qui ma la mia anima è antica.
Ho vissuto molto ed imparato di più. La spiritualità della mia anima nasce da sé, si scopre ogni giorno e mi porta sempre un passo più in là.
Il mio racconto nasce in parte da ricordi, in parte dalla fantasia ma soprattutto da ciò che ho sempre pensato di essere.